Investire sulla scuola, cioè sul nostro futuro

on .

Il disegno di legge sulla scuola che inizierà in questi giorni il suo cammino in Parlamento torna ad investire sulla scuola, e lo fa partendo dall'obiettivo di realizzare, finalmente, l'autonomia scolastica.

Valorizzare gli insegnanti e dare gli strumenti ai presidi per sviluppare un progetto didattico e gestire le risorse umane, tecnologiche e finanziarie, sviluppando piani di offerta formativa triennali coinvolgendo gli insegnanti, il Consiglio di istituto e le realtà territoriali. Avranno così finalmente insegnanti a disposizione per coprire i posti vacanti, garantire progetti aggiuntivi, ridurre il sovraffollamento delle classi con una flessibilità oggi sconosciuta.

È previsto poi un potenziamento delle competenze linguistiche, sia dell'italiano per gli studenti stranieri che dell'inglese per tutti e un rafforzamento dell'insegnamento di Arte, Musica, Diritto, Economia, Discipline motorie.

Viene dato più spazio all'educazione ai corretti stili di vita e si guarda al futuro attraverso lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti (pensiero computazionale, utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media).

Alle superiori, il curriculum diventa flessibile: le scuole attiveranno materie opzionali per rispondere alle esigenze degli studenti.

Agli insegnanti vengono messi a disposizione 500 euro da utilizzare per l'aggiornamento professionale attraverso l'acquisto di libri, testi, strumenti digitali, iscrizione a corsi, l'ingresso a mostre ed eventi culturali.

Ogni anno verrà dato un riconoscimento agli insegnanti più attivi e impegnati sulla base della qualità dell'insegnamento, della capacità di utilizzare metodi didattici innovativi, del contributo dato al miglioramento complessivo della scuola.

Almeno 400 ore nell'ultimo triennio dei tecnici e dei professionali e 200 in quello dei licei. L'alternanza si farà in azienda, ma anche in enti pubblici. A disposizione un fondo, a regime, di 100 milioni all'anno a partire dal 2016.

Mentre 90 milioni vengono stanziati subito per l'innovazione didattica e la creazione di laboratori territoriali, aperti anche di pomeriggio, per orientare i giovani al lavoro e da utilizzare come strumento di contrasto alla dispersione.

Sono poi previsti interventi sulla valutazione degli insegnanti, una riforma dell'abilitazione all'insegnamento, del diritto allo studio, del sostegno e degli organi collegiali, è la creazione di un sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni.

Una nuova tipologia di 5 per mille potrà essere destinato anche alle scuole. Chi farà donazioni a favore delle scuole per la costruzione di nuovi edifici, per la manutenzione, per la promozione di progetti dedicati all'occupabilità degli studenti, avrà un beneficio fiscale del 65%.

Viene attivato un bando per la costruzione di scuole altamente innovative, dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, scuole green e caratterizzate da nuovi ambienti di apprendimento digitali. L'Osservatorio per l'edilizia scolastica, istituito presso il Ministero dell'Istruzione, coordinerà strategie e risorse per gli interventi. Vengono recuperate risorse precedentemente non spese da investire sulla sicurezza degli edifici.

Si tratta di un investimento importante sul futuro. E di una scommessa su i tanti bravi insegnanti e presidi che lavorano ogni giorno nella scuola.

Sei libri, sei film, sei canzoni, sei scelte per conoscerci meglio.

  • verita-e-metodo
    Verità e metodo
  • il-piccolo-principe
    Il piccolo principe
  • Il-nome-della-rosa
    Il nome della rosa
  • zoom 10564419 gioco specchi
    Il gioco degli specchi
  • Holmes
    Sherlock Holmes
  • imperium
    Imperium
  • attimo-fuggente
    L'attimo fuggente
  • 2001.-Odissea-nello-spazio-br
    2001 odissea nello spazio
  • match-point-336x480
    Match point
  • thedreamers
    The dreamers
  • ilmionomeenessuno
    Il mio nome è nessuno
  • giordanobruno
    Giodano Bruno
  • battiato
    Up patriots to arms
  • vecchioni
    Dentro agli occhi
  • degregori
    Rumore di niente
  • deandre
    Smisurata preghiera
  • morcheeba
    Rome wasn't built in a day
  • police
    Message in a bottle