Mi candido alle Primarie dei Parlamentari.

Mi candido, con Filosofia.

Ho deciso, dopo averne discusso e ragionato con diverse persone, di raccogliere le firme per candidarmi.

Lo faccio consapevole dei miei limiti, delle candidature forti ed autorevoli presenti qui a Monza e Brianza, e senza farmi particolari illusioni. Ma lo faccio nella convinzione di poter contribuire a dare importanza ad alcuni temi territoriali e non.

Con passione, impegno e... filosofia

Sono ufficialmente candidato alla Camera dei Deputati, circoscrizione di Milano e Monza Brianza.

La posizione in lista, la 17, mi piace molto, la trovo stimolante. E' una posizione in cui il risultato è tutto da conquistare. Come essere all'inizio di una bella camminata sulle dolomiti: la strada davanti è lunga e faticosa ma in cima si possono fare tante cose interessanti. Quindi avanti, con passo di montagna, sempre costante.

Queste primarie sono state un esperimento ai confini del possibile per tempie date. L'idea è azzeccata, perfettibile ma straordinaria. Un pezzo di competenze e un pezzo dirappresentanza da mixare. Il mix non è facile, c'è sempre qualcosa che non torna. Personalmente sono convinto che occorra tornare ai collegi uninominali. Ma è chiaro che col grimaldello, il che non è mai indolore, abbiamo forzato il meccanismo perverso di questa legge elettorale.

4 proposte per lo spettacolo dal vivo

Ho seguito fin dalla nascita il Circolo Magnolia. Un gruppo di persone motivato, che ha avuto visione di lungo periodo, che ha messo in pratica nei fatti scelte davvero politiche che vanno dalla gestione delle risorse energetiche a quella degli spazi, dal tema dell’acqua pubblica a quello della modalità di lavoro.

Lo ha fatto in un incrocio positivo tra spirito imprenditoriale ed impegno civile, che negli anni ha dato loro il meritato successo sia nella risposta straordinaria di partecipazione, sia nell’attenzione di una buona parte della stampa, fino allo straordinario evento, molto più di un concerto, di stazione centrale e alla recente pubblicazione di “un concerto da manuale” che è una nuova ulteriore occasione per fare cultura ed educazione su una forma di impresa a tutto tondo che si basa sulla socialità.

Al voto perché? Bilancio di una campagna elettorale

Sono state settimane intense e una campagna elettorale difficile da diversi punti di vista. Per la prima volta si è fatta al freddo, con più d’una nevicata, e i banchetti al mercato, gli incontri, le visite hanno pesato, soprattutto sui tanti splendidi appassionati militanti.  La democrazia ha bisogno di calore, in ogni senso. Una temperatura che favorisca l’incontro, in cui ci si possa relazionare, stare insieme, discutere. E la temperatura è gelida anche metaforicamente: dagli scandali ai pettegolezzi di cui troppo spesso si parla, tutto un gran discutere di coalizioni come se dipendesse chissà da chi e non da una scelta libera degli elettori il futuro di questo Paese.

Analisi

Il dato elettorale uscito dalle urne ci consegna più domande che certezze. Ero molto preoccupato negli ultimi giorni prima del voto. Avevo raccolto molti elementi per ipotizzare il risultato del Movimento 5 Stelle. Nessuno invece, lo confesso, che facessero ipotizzare quello della destra. Sul da farsi ora come ora non è facile esprimersi. Certo di lavoro da fare ne abbiamo.

Altri articoli...

Sei libri, sei film, sei canzoni, sei scelte per conoscerci meglio.

  • verita-e-metodo
    Verità e metodo
  • il-piccolo-principe
    Il piccolo principe
  • Il-nome-della-rosa
    Il nome della rosa
  • zoom 10564419 gioco specchi
    Il gioco degli specchi
  • Holmes
    Sherlock Holmes
  • imperium
    Imperium
  • attimo-fuggente
    L'attimo fuggente
  • 2001.-Odissea-nello-spazio-br
    2001 odissea nello spazio
  • match-point-336x480
    Match point
  • thedreamers
    The dreamers
  • ilmionomeenessuno
    Il mio nome è nessuno
  • giordanobruno
    Giodano Bruno
  • battiato
    Up patriots to arms
  • vecchioni
    Dentro agli occhi
  • degregori
    Rumore di niente
  • deandre
    Smisurata preghiera
  • morcheeba
    Rome wasn't built in a day
  • police
    Message in a bottle